Corte di Cassazione, sezioni unite civili, sentenza 13 dicembre 2017, n. 29920. Il conferimento di incarichi a soggetti estranei all’amministrazione è consentito solo nei casi previsti per legge o in relazione a eventi straordinari, cui non si possa far fronte con la struttura burocratica esistente

3

Il conferimento di incarichi a soggetti estranei all’amministrazione è consentito solo nei casi previsti per legge o in relazione a eventi straordinari, cui non si possa far fronte con la struttura burocratica esistente

 

Sentenza 13 dicembre 2017, n. 29920
Data udienza 7 novembre 2017

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONI UNITE CIVILI

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. RORDORF Renato – Primo Presidente f.f.

Dott. PICCININNI Carlo – Presidente di sez.

Dott. AMOROSO Giovanni – Presidente di sez.

Dott. BORNZINI Giuseppe – Consigliere

Dott. CAMPANILE Pietro – Consigliere

Dott. CHINDEMI Domenico – rel. Consigliere

Dott. LOMBARDO Luigi Giovani – Consigliere

Dott. BRUSCHETTA Ernestino Luigi – Consigliere

Dott. SCRIMA Antonietta – Consigliere

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso 27397-2015 proposto da:

(OMISSIS), elettivamente domiciliato in (OMISSIS), presso lo studio dell’avvocato (OMISSIS), rappresentato e difeso dall’avvocato (OMISSIS);

– ricorrente –

contro

PROCURATORE GENERALE RAPPRESENTANTE IL PUBBLICO MINISTERO PRESSO LA CORTE DEI CONTI, elettivamente domiciliato in (OMISSIS);

– controricorrente –

e contro

COMUNE DI CAMPOBELLO DI MAZARA;

– intimato –

avverso la sentenza n. 193/A/2015 della CORTE DEI CONTI SEZIONE GIURISDIZIONALE D’APPELLO PER LA REGIONE SICILIANA – PALERMO, depositata il 31/07/2015;

Udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 07/11/2017 dal Consigliere Dott. DOMENICO CHINDEMI;

udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. SORRENTINO Federico, che ha concluso per il rigetto del ricorso.

FATTO

Con sentenza n. 2776/2013 la Sezione Giurisdizionale della Corte dei Conti per la Regione Sicilia, accogliendo la domanda giudiziale che era stata proposta dalla Procura regionale della medesima Corte, ha condannato (OMISSIS), ex sindaco del Comune di Campobello di Marzara, al pagamento al predetto Ente locale della somma di Euro 304.481,77, a titolo di risarcimento dei danni derivanti dagli illegittimi conferimenti di numerosi incarichi a soggetti estranei all’Amministrazione comunale.

[…segue pagina successiva]