Il ricongiungimento familiare – parte prima

7

[….segue pagina antecedente]

Requisiti

Il rilascio del permesso al ricongiungimento familiare, di competenza dello Sportello Unico per l’Immigrazione presso la Prefettura territorialmente competente, avviene dopo aver verificato la disponibilità di un adeguato reddito (vedremo dopo gli importi delle c.d. fasce), un alloggio conforme ai requisiti igienico-sanitari ed idoneo ad essere abitato e, per i genitori di oltre sessantacinque anni, un’assicurazione sanitaria obbligatoria o l’iscrizione al servizio sanitario nazionale. In merito a quest’ultima, visto che i tempi intercorrenti tra la presentazione della domanda di ricongiungimento familiare e l’effettivo arrivo in Italia del familiare non sono brevi, contestualmente alla domanda è consentito presentare una dichiarazione di formale impegno a sottoscrivere l’assicurazione di cui sopra (evitando di pagarla inutilmente per i mesi di attesa). Tale contratto di assicurazione andrà poi sottoscritto entro i primi otto giorni dall’arrivo in Italia dell’anziano genitore e comunque prima che questi si presenti allo Sportello Unico per presentare domanda di permesso di soggiorno.

Vediamo, ora nei dettagli, i requisiti fino ad ora solo accennati, partendo dal reddito.

Reddito

Colui che richiede il ricongiungimento di uno o più familiari, deve dimostrare di possedere un reddito (come da dichiarazione CUD) non inferiore all’importo annuo dell’assegno sociale (che per il 2017 è pari a 5.824,91 euro annui ovvero 448,07 euro mensili), aumentato della metà della cifra risultante per ogni familiare da ricongiungere. Se si chiede il ricongiungimento di due o più figli minori di anni quattordici, è necessario dimostrare un reddito minimo non inferiore al doppio dell’importo annuo dell’assegno sociale. Una tabella può esemplificare il discorso.

Persone da ricongiungere

Reddito annuo

Base conteggio
1 € 8.737,365 assegno sociale (euro 5.824,91) + ½ (euro 2.912,455)
2 € 11.649,82 assegno sociale (euro 5.824,91) x 2
3 € 14.562,265 assegno sociale x 2 (11.649,82) + ½ (2.912,455)
4 € 17.474,73 assegno sociale (euro 5.824,91) x 3
5 € 20.387,185  ….
6 € 23.299,64  …..

Coloro che sono titolari di permesso di soggiorno per asilo politico o protezione sussidiaria e che presentino domanda di ricongiungimento a favore dei propri familiari, non devono dimostrare il reddito minimo così come previsto art. 29-bis, comma 1, T.U. Immigrazione; art. 22, D. Lgs. 19 novembre 2007, n. 251, “Attuazione della direttiva 2004/83/CE recante norme minime sull’attribuzione, a cittadini di Paesi terzi o apolidi, della qualifica del rifugiato o di persona altrimenti bisognoso di protezione internazionale, nonchè norme minime sul contenuto della protezione riconosciuta”.

[…segue pagina successiva]