Consiglio di Stato, sezione quinta, sentenza 30 ottobre 2017, n. 4985. Condizione essenziale perché il ricorso di cui all’art. 37 della legge 6 dicembre 1971, n. 1034 è che lo stesso sia stato dichiarato esecutivo ai sensi dell’art. 647 c.p.c.

0

Condizione essenziale perché il ricorso di cui all’art. 37 della legge 6 dicembre 1971, n. 1034, possa essere proposto anche per l’ottemperanza al decreto ingiuntivo non opposto, di cui agli articoli 633 e ss. c.p.c., è che lo stesso sia stato dichiarato esecutivo ai sensi dell’art. 647 c.p.c.

Sentenza 30 ottobre 2017, n. 4985
Data udienza 5 ottobre 2017

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Consiglio di Stato

in sede giurisdizionale

Sezione Quinta

ha pronunciato la presente

SENTENZA

sul ricorso iscritto in appello al numero di registro generale 6794 del 2016, proposto da:

Ra. Ve., rappresentato e difeso dagli avvocati Fe. Be., An. Ba., Pa. De Ca., con domicilio eletto presso l’avvocato Pa. De Ca. in Roma, viale (…);

contro

Comunità (omissis), in persona del legale rappresentante in carica, non costituita in giudizio;

e con l’intervento di

avv. An. Ba., rappresentato e difeso dagli avvocati Pa. De Ca., An. Ba. e Fe. Be., con domicilio eletto presso l’avvocato Pa. De Ca. in Roma, viale (…);

per l’ottemperanza

alla sentenza del T.A.R. Campania, Sezione Staccata di Salerno, Sez. II n. 1172/2016, resa tra le parti, concernente l’ottemperanza al giudicato formatosi sul decreto ingiuntivo n. 306/13 reso dal Tribunale di Salerno – sez. lavoro, recante la condanna al pagamento di somme;

Visti il ricorso in appello e i relativi allegati;

Viste le memorie difensive;

Visto l’art. 114 cod. proc. amm.;

Visti tutti gli atti della causa;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 5 ottobre 2017 il Cons. Raffaele Prosperi e udito per le parti appellanti l’avvocato Pa. De Ca.;

Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.

FATTO e DIRITTO

[…segue pagina successiva]