Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 8 marzo 2013 n. 10963. Compiere anche atti di liberalità verso i dipendenti (la cena sociale offerta a tutti gli impiegati) può essere un elemento per individuare l’amministratore di fatto

/, Diritto Civile e Procedura Civile, Diritto Fallimentare, Diritto Penale e Procedura Penale, Sentenze - Ordinanze, Societario/Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 8 marzo 2013 n. 10963. Compiere anche atti di liberalità verso i dipendenti (la cena sociale offerta a tutti gli impiegati) può essere un elemento per individuare l’amministratore di fatto

Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 8 marzo 2013 n. 10963. Compiere anche atti di liberalità verso i dipendenti (la cena sociale offerta a tutti gli impiegati) può essere un elemento per individuare l’amministratore di fatto

www.studiodisa.it

Il testo integrale

www.studiodisa.it 

Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 8 marzo 2013 n. 10963[1]

Che – si legge nella sentenza – il reale dominus dell’azienda fosse Caio, il quale non solo dava direttive, ritirava incassi, disponeva trasferimenti di dipendenti, ma compiva anche atti di liberalità verso i predetti (la cena sociale offerta a tutti gli impiegati).


2 Comments

  1. […] [197] Per la consultazione del testo integrale aprire il seguente link Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 8 marzo 2013 n. 10963 […]

  2. […] Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 8 marzo 2013 n. 10963 […]

Lascia un commento