Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 22 febbraio 2013 n. 8761. Gli apprezzamenti, quando accompagnati da epiteti denigratori (“è arrivata la pornodiva”), non sono avances ma un’offesa alla dignità della persona

/, Diritto Penale e Procedura Penale, Sentenze - Ordinanze/Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 22 febbraio 2013 n. 8761. Gli apprezzamenti, quando accompagnati da epiteti denigratori (“è arrivata la pornodiva”), non sono avances ma un’offesa alla dignità della persona

Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 22 febbraio 2013 n. 8761. Gli apprezzamenti, quando accompagnati da epiteti denigratori (“è arrivata la pornodiva”), non sono avances ma un’offesa alla dignità della persona

www.studiodisa.it

Il testo integrale

www.studiodisa.it 

Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 22 febbraio 2013 n. 8761[1]

 

Lascia un commento