Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 7 gennaio 2013, n. 186. Il socio accomandante di una S.a.s. non può essere dichiarato fallito unitamente alla società se effettua prelievi dalle casse sociali e copre con i propri beni i debiti dell’ente

/, Diritto Civile e Procedura Civile, Diritto Fallimentare, Sentenze - Ordinanze, Societario/Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 7 gennaio 2013, n. 186. Il socio accomandante di una S.a.s. non può essere dichiarato fallito unitamente alla società se effettua prelievi dalle casse sociali e copre con i propri beni i debiti dell’ente

Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 7 gennaio 2013, n. 186. Il socio accomandante di una S.a.s. non può essere dichiarato fallito unitamente alla società se effettua prelievi dalle casse sociali e copre con i propri beni i debiti dell’ente

fallimento-impresa

 

Il testo integrale

 www.studiodisa.it

Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 7 gennaio 2013, n. 186[1]


 

1 Commento

  1. La S.a.s. – Società in accomandita semplice | Avvocato Renato D'Isa 12 luglio 2013 at 17:37 - Reply

    […] [47] Per la consultazione della sentenza integrale aprire il seguente collegamento on-line   Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 7 gennaio 2013, n. 186 […]

Lascia un commento