Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 11 ottobre 2012 n. 17324. Nullo il preliminare di locazione se generico e senza detrminazione di corrispettivo

3

 

Il commento in originale

Corte di cassazione – Sezione III civile – Sentenza 11 ottobre 2012 n. 17324. Nullo il preliminare di locazione se generico e senza detrminazione di corrispettivo

 

Il testo integrale

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 11 ottobre 2012 n. 17324[1]

 E’ correttamente qualificato nullo per indeterminabilità dell’oggetto – e non vi è quindi inadempimento delle obbligazioni che vi si vorrebbero ricollegare, tale da fondare un diritto al risarcimento – il contratto con cui una parte si impegni genericamente a stipulare un futuro contratto di concessione del godimento di locali genericamente come necessari per lo svolgimento di un’attività, quando sia prospettato, in primo luogo, alternativamente che tanto possa avvenire con o senza corrispettivo e, soprattutto, quando manchi la descrizione dei beni, l’indicazione della durata e, per il caso di contratto oneroso, il corrispettivo del godimento.

Né – potendo giovare la considerazione di manifestazioni di volontà di una od entrambe le parti anteriori al contratto, se non trasfuse nel suo tenore letterale con apprezzabile grado di concretezza, ovvero del quadro normativo di riferimento, ove da esso non si ricavino con analoga concretezza i detti elementi essenziali

 

Sorrento 15 ottobre 2012.

Avv. Renato D’Isa