Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 8 ottobre 2012 n. 39513. Falsità ideologica in danno del progettista per aver falsificato i certificati pur trovandosi a svolgere un servizio di pubblica necessità

0

Il commento in originale

Corte di cassazione – Sezione V penale – Sentenza 8 ottobre 2012 n. 39513. Falsità ideologica in danno del progettista per aver falsificato i certificati pur trovandosi a svolgere un servizio di pubblica necessità

 

Il testo integrale

 

Corte di Cassazione, sezione V, sentenza 8 ottobre 2012 n. 39513[1]

 

Per la S.C. l’attestato di regolare esecuzione delle opere, proveniente da soggetto professionalmente abilitato e sottoscritto anche dal proprietario aveva certamente contenuto certificativo, dovendo fornire all’amministrazione una corretta informazione su circostanze di fatto, con asseverazione della verità.

Ossia la piena conformità del manufatto alle prescrizioni normative e progettuali, in una logica di autocertificazione.

 

Sorrento 9 ottobre 2012.

Avv. Renato D’Isa