Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 26 settembre 2012 n. 37049. In tema di “vendite piramidali” (c.d. catena di S. Antonio) sul web

7

Il commento in originale

 

Il testo integrale

 

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 26 settembre 2012 n. 37049[1]

 

Secondo la Suprema corte le “vendite piramidali” sono vietate dall’articolo 5 della legge 173/2005 che mette fuori legge la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati, direttamente o attraverso altri componenti la struttura.

Sorrento 27 settembre 2012.

Avv. Renato D’Isa


[1] Testo scaricabile e consultabile dal portale giuridico del Sole24Ore – Guida al Diritto

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/penale/sentenzeDelGiorno/2012/09/illegittima-la-catena-di-santantonio-su-internet.html

 

   Studio legale D’Isa

@AvvRenatoDIsa

     renatodisa.com