Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 20 giugno 2012 n. 10220. Nessun risarcimento in favore dell’automobilista che non rispettando il limite di velocità finisce in una grossa buca provocando dei danni al veicolo

1


Il testo integrale[1]

Aprire il seguente collegamento


Corte di Cassazione, sezione VI, ordinanza 20 giugno 2012 n. 10220

 

Così deciso dalla S.C. per responsabilità esclusiva del conducente.

La velocità, infatti, deve essere in ogni caso adeguata allo stato dei, luoghi anche prescindendo dalle specifiche indicazioni stradali.

Sorrento, 21 giugno  2012.

Avv. Renato D’Isa