Corte di Cassazione, sezione III, sentenza n. 7041 del 9 maggio 2012. L’amministratore può agire senza delega dell’assemblea direttamente contro l’inquilino che ha ingrandito il suo terrazzo appropriandosi della cosa comune, senza la necessità di litisconsorzio necessario con il proprietario dell’immobile

1

Corte di Cassazione sentenza n. 7041 depositata il 9 maggio 2012. L’amministratore può agire senza delega dell’assemblea direttamente contro l’inquilino che ha ingrandito il suo terrazzo appropriandosi della cosa comune, senza la necessità di litisconsorzio necessario con il proprietario dell’immobile

Il testo integrale

 

Corte di Cassazione, sezione III, sentenza n. 7041 del 9 maggio 2012

Per la Corte di Piazza Cavour  si può affermare che si tratta, infatti, di un’azione personale di restituzione di immobile, con la quale il richiedente non mira a ottenere il riconoscimento del suo diritto di proprietà, come avviene nell’azione reale di rivendica, ma solo a ottenere la riconsegna del bene stesso, e quindi può limitarsi alla dimostrazione o dell’avvenuta consegna in base al titolo e del successivo venir meno di questo per qualsiasi causa, o ad allegare l’insussistenza ab origine di qualsiasi titolo.

Sorrento 14 maggio 2012

Avv. Renato D’Isa