Corte di Cassazione, Sezione V, sentenza 18 aprile 2012 n. 15026. In tema di ingiuria un sordomuto non può essere condannato anche se emette dei suoni gutturali risultandone difficoltosa la interpretazione

0

 

Il testo integrale[1]

Aprire il seguente collegamento

              ??

Corte di Cassazione, Sezione V, sentenza 18 aprile 2012 n. 15026

Così deciso dalla Suprema Corte

Secondo la Corte di Piazza Cavour  la sentenza di non luogo a procedere del Gup è corretta poiché la condizione fisica di sordomuto è incompatibile con la pronuncia dell’ingiuria lamentata.

Mentre non vi è alcuna ricostruzione del supposto comportamento minaccioso, non bastando per integrare il reato l’avere una corporatura massiccia come asserito dall’accusa.

 

Sorrento, 19 aprile 2012.

Avv. Renato D’Isa


[1][1] Sentenza consultabile e scaricabile dal portale del Sole24Ore – Guida al diritto

 http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/penale/sentenzeDelGiorno/2012/04/un-sordomuto-non-puo-essere-condannato-per-ingiuria-.html