Corte di Cassazione , sezione III, sentenza 1 febbraio 2011 n. 4377. Per la violenza di gruppo è possibile considerare misure alternative alla custodia in carcere.

/, Diritto Penale e Procedura Penale, Sentenze - Ordinanze/Corte di Cassazione , sezione III, sentenza 1 febbraio 2011 n. 4377. Per la violenza di gruppo è possibile considerare misure alternative alla custodia in carcere.

Corte di Cassazione , sezione III, sentenza 1 febbraio 2011 n. 4377. Per la violenza di gruppo è possibile considerare misure alternative alla custodia in carcere.

Corte di cassazione – Sezione III penale – Sentenza 1 febbraio 2012 n. 4377. Per la violenza di gruppo è possibile considerare misure alternative alla custodia in carcere.

Il testo integrale

Corte di Cassazione , sezione III, sentenza 1 febbraio 2011 n. 4377

Per la violenza di gruppo anche su minore è possibile considerare misure alternative alla custodia in carcere.
Con la sentenza 4377, depositata ieri, la Corte di cassazione fornisce un’interpretazione estensiva di quanto già affermato dalla Corte Costituzionale con la sentenza 265 del 2010.
Infatti per la S.C., dalla lettura della citata sentenza della Corte delle leggi, emergere l’esistenza di principi interpretativi direttamente applicabili all’art. 275, terzo comma c.p.p. nella parte in cui disciplina il regime cautelare applicabile a persona raggiunta da gravi indizi di reato ex art. 609 octies

Sorrento, 2 febbraio 2012.
Avv. Renato D’Isa

Testo scaricabile dal portale giuridico del Sole24Ore – Guida al diritto
http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/penale/sentenzeDelGiorno/2012/02/misure-alternative-possibili-anche-per-lo-stupro-di-gruppo.html

Lascia un commento