Cassazione penale 2011

Corte di Cassazione, Sezione III penale, Sentenza 22 giugno 2011 n. 25039. Le associazioni ambientaliste possono costituirsi come parte civile nel processo penale ex art. 311, comma 2, del Dlgs 152/2006

Il commento in originale

Corte di cassazione – Sezione III penale – Sentenza 22 giugno 2011 n. 25039. Le associazioni ambientaliste possono costituirsi come parte civile nel processo penale ex art. 311, comma 2, del Dlgs 152/2006

Il testo integrale

Corte di cassazione – Sezione III penale – Sentenza 22 giugno 2011 n. 25039.

Così ha deciso la Suprema Corte con la sentenza n. 25039/2011.

Si estrapola dalla sentenza il concetto secondo cui, anche dopo l’abrogazione delle previsioni di legge che le autorizzavano a proporre, in caso di inerzia degli enti territoriali, le azioni risarcitorie per danno ambientale, le stesso sono legittimate alla costituzione di parte civile iure proprio nel processo per reati ambientali.

Inoltre l’espressa disposizione dell’art. 311, comma 2, del Dlgs 152/2006 che riserva allo Stato la possibilità di costituirsi pare civile in materia di danno ambientale e l’abrogazione delle norme in materia di potere surrogatorio degli enti territoriali da parte delle associazioni ambientaliste, salva la facoltà dell’intervento in giudizio ad adiuvandum, non esclude l’applicabilità delle regole in materia di risarcimento del danno e di costituzione di parte civile.

Sorrento, 22/6/2011.

Avv. Renato D’Isa

Annunci

Lascia un commento o richiedi un consiglio