Corte di Cassazione, Sezione II civile, Sentenza depositata il 18 maggio 2011, n. 10929. Nulla la delibera dell’assemblea che introduce penali a carico dei condomini morosi, se non determinata nei regolamenti cosiddetti contrattuali, quelli cioè approvati all’unanimità.

/, Condominio, Diritti reali e Condominio, Diritto Civile e Procedura Civile, Sentenze - Ordinanze/Corte di Cassazione, Sezione II civile, Sentenza depositata il 18 maggio 2011, n. 10929. Nulla la delibera dell’assemblea che introduce penali a carico dei condomini morosi, se non determinata nei regolamenti cosiddetti contrattuali, quelli cioè approvati all’unanimità.

Corte di Cassazione, Sezione II civile, Sentenza depositata il 18 maggio 2011, n. 10929. Nulla la delibera dell’assemblea che introduce penali a carico dei condomini morosi, se non determinata nei regolamenti cosiddetti contrattuali, quelli cioè approvati all’unanimità.

 

Il commento in originale

Corte di Cassazione, II sezione, sentenza n. 10686 depositata il 13.5.2011. Nulla la delibera dell’assemblea che introduce penali a carico dei condomini morosi, se non determinata nei regolamenti cosiddetti contrattuali, quelli cioè approvati all’unanimità

Il testo integrale  

 

Corte di cassazione – Sezione II civile – Sentenza 18 maggio 2011 n. 10929. Condominio – clausola penale

L’assemblea condominiale non può modificare il regolamento introducendo penali a carico dei condomini morosi. Le quali, in teoria possono essere  determinate solo nei regolamenti cosiddetti contrattuali, quelli cioè approvati all’unanimità.

Lo ha affermato la Cassazione con la sentenza 10929/2011 che ha respinto il ricorso di un condominio nei confronti di una signora.

I giudici di merito hanno ritenuto che la delibera che aveva approvato l’introduzione degli interessi fosse nulla.

Alla stessa conclusione, a correzione della sentenza impugnata, è pervenuta anche la Cassazione in virtù del principio esposto

Sorrento, 19/5/2011.

 Avv. Renato D’Isa

Lascia un commento